Home / Souvenez-vous quand... / In memoriam 2017 / Maria Zei (IT), « Italie, Europe: nous n’avons besoin de la permission de personne pour faire avancer la démocratie »

Maria Zei (IT), « Italie, Europe: nous n’avons besoin de la permission de personne pour faire avancer la démocratie »

Maria Zei, membre du Conseil d’administration de l’AAFB, ancienne présidente du Meet Up Beppe Grillo à Paris

MariaUne lettre traduite par moi adressée par Franck à Beppe Grillo, après notre événement « La Démocratie en Danger – Italie, Europe: les citoyens resistent » organisé en février 2010, qui a réuni plus d’un milliers de participants aux Salons de l’Aveyron à Paris, avec Beppe Grillo, Marco Travaglio et Franck Biancheri. Cette lettre était une invitation à rejoindre le front démocratique européen, initié par Franck après les élections européennes de 2009, pour rassembler les petits et moyens partis politiques en Europe autour de la mise en place des outils d’une vraie démocratie trans-européenne.

lettera_franck_beppe

Caro Beppe,

Spero che tu stia bene. Come ti dissi rapidamente alla nostra conferenza a Parigi lo scorso febbraio, credo che sia giunto il momento che la lotta per la democrazia prenda una dimensione transeuropea.

Dobbiamo poter permettere a tutti coloro che sono impegnati in questa lotta a livello nazionale di poter beneficiare degli sforzi dei loro corrispettivi in altri paesi; soprattutto in un momento in cui la crisi mostra la sfida democratica ormai evidente nella zona euro.

Vorrei pertanto invitarti a partecipare alla prima riunione del Fronte Democratico Europeo che si terrà a Parigi Sabato, 23 Ottobre 2010.

Questa sarà un’occasione di discussione informale, tra una ventina d’organizzazioni cittadine di Spagna, Francia (come Agoravox, il primo e-media cittadino del paese), Germania, Paesi Bassi, Belgio, in particolare, di cui negli ultimi anni ho potuto constatare che hanno condiviso il piccolo nucleo di valori comuni che abbiamo collocato nel cuore del progetto della Carta del Fronte Democratico, che attualmente è solo un’idea e alcune pagine web.

Da parte italiana, tu potresti venire con una delegazione dei rappresentanti del movimento « Cinque stelle » eletti recentemente alle regionali, perché è un progetto che corrisponde a questo rinnovamento democratico in corso.

La riunione di Parigi avrà lo scopo di determinare se l’idea del Fronte Democratico Europeo, concepito come qualcosa di molto informale, senza alcuna organizzazione, abbia un futuro.

E se sì, per discutere dei possibili progetti comuni, tra cui quello della e-Elezione della prima Assemblea Costituente di Eurolandia, che ci sembra un buon modo per “far saltare pacificamente e democraticamente” i muri che impediscono ai cittadini, e soprattutto alle giovani generazioni, di influenzare le grandi decisioni a livello europeo.

Troverai in allegato una prima descrizione del progetto … che credo sia anche una maniera molto insolente per mostrare al sistema politico e istituzionale che non abbiamo bisogno del permesso di nessuno per fare avanzare la democrazia.

Mi hanno detto che partirai in vacanza nei prossimi giorni per un lungo periodo. Che fortuna!

Spero che tu possa rispondermi prima, per organizzare bene questo importante appuntamento per la democrazia europea.

Cari saluti.

Franck

et une photo du 3 juillet 2009

maria-franck 03072009

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Scroll To Top